IL SILENZIO 17(Omaggio a Matteo Pugliese)

(0)
1 319
£6,500
In Stock
Framed and Ready to hang

.Su una tavola di legno ho voluto creare un finto marmo, e l’immagine di un uomo che tenta di uscire dalla materia e dice di far silenzio, specialmente in questo periodo storico dove il pianeta dovrebbe parlare di meno e fare di più. Il materiale usato è il gesso veneziano con lavorazione a spatola, mentre l’immagine è stata realizzata a inchiostro incastonandola tra le lavorazioni. Il tutto è stato lucidato a ferro caldo e come mano finale un protettivo. Al tatto sembra di toccare un marmo senza nessuna sovrapposizione. Al primo sguardo osservando l’opera non è una immagine nitida, tuttavia soffermandosi attentamente e concentrandosi si capisce l’immagine che voglio rappresentare creando in me un emozione esplosiva, con l’obiettivo che lo sia anche per chi la osserva. Fino a quando sarò ispirato l’immagine sarà sempre la stessa, mentre i colori cambieranno ogni volta, per rendere i miei quadri unici e irripetibili.                  

 

 

 “E’ nel senso scenografico dell’arte astratta che si palesa la vera qualità artistica nelle immagini di onirica creatività e nell’incantata apparenza della figura umana, dove la visione è sollecitata da un cromatismo indefinito ed aereo nelle trame informali per aprirsi all’immaginario dell’inconscio collettivo con un singolare simbolismo espressivo, mentre liriche lontananze e magiche riflessioni segrete svelano un’imprevista ed idealistica spazialità per un nuovo filone d’arte.”

Dott.ssa Carla d’Aquino Mineo, critica d’arte. 

 

Quella di Marco Bagatin è una pittura che presenta le mappe di un personaggio interiore, un atlante dissecato, riarso con mappali di terre scabre, deserte, con strane improvvise e diffuse luminescenze, quasi nebbie crepuscolari rischiarate dall’interno da luci segrete, con l’esplosione di cretti prodotti da un arsura non meno interiore, non meno sotterranea in un continuo rimandare tra superficie del visibile, dell’apparenza e un sottosuolo che si intuisce, che preme, che forza, pronto ad esplodere, ad eruttare, le cui gallerie, i cui cunicoli, le cui vie nascoste non si possono che intuire o meglio che presagire. Le vere vie, i fiumi come arterie e vene, le correnti sono al di sotto di questa crosta che è anche però pelle martoriata, ustionata, ulcerata, scorza butterata, graffiata, rinsecchita quasi corteccia scarnificata.                                                                                                            Dott Antonio Castellana,  critico d’arte 

Style Gestural
Subject People and portraits
Year created 2020
Size (L x W x H) (cm / inches) 63X83X2
Signed Yes
Shipping Cost Free Shipping
Shipping Time Ready to ship in 4-7 Business Days
Location via madonna boschi 43a 44049, Ferrara, Italy

No reviews found.